Home Page
News
Tournče
Forum Annunci
Photo Gallery
Links
Foto Circhi Italiani
Foto Circhi Esteri
Foto Modellini
Collezione Biglietti Esteri
Collezione Biglietti italiani
Collezione Programmi
Archivio News '99-2004
Foto Artistiche e Speciali Circusfans
Riviste
Contattaci

 

News

COME INVIARE UNA NEWS A CIRCUSFANS

UNA SPLENDIDA GIORNATA AL MERCATINO DI BRESCIA

I profili social di molti appassionati quest’oggi traboccano di foto di cimeli da collezione, meravigliose carte intestata d’epoca, manifesti e locandine cariche di storia, programmi rarissimi e tante altre leccornie che fanno la gioia di qualsiasi collezionista. Per chi ha potuto partecipare alla mostra/mercatino sugli scambi organizzata a Brescia dal gruppo di appassionati capitanato da Ezio Torchiani quella di ieri è stata senz’altro una giornata memorabile. Una giornata baciata da un bel sole primaverile, ma soprattutto all’insegna del piacere di ritrovarsi e di condividere una passione genuina ed eterna. Una passione che ci accomuna da sempre e che ci fa apprezzare il piacere di scambiare reperti rari, come se fossero le figurine dei calciatori dell’infanzia. Senza voglie di primeggiare o di competere, ma con il desiderio di scoprire insieme pezzi seminascosti nelle rispettive case in cassetti chiusi, scatoloni sigillati o ammassati sotto pile di manifesti che non siamo soliti aprire. A Cascina Maggia l’aria che si respirava era quella di una rimpatriata di ex compagni di classe, rimasti amici nonostante le occasioni per frequentarsi non siano tante. Oggi c’è internet che ci consente di entrare in contatto e di mantenere aperto un dialogo, talvolta con persone che non si sono mai incontrate. Ma davanti a un piatto di casoncelli bresciani (peraltro davvero gustosi) o sfogliando i manifesti delle più straordinarie produzioni circensi italiane degli Anni d’Oro tutto acquista un sapore più autentico e genuino.


Il taglio del nastro

Personalmente non ho avuto tanto tempo per soffermarmi su ogni singolo banco come avrebbe meritato, ma ho avuto subito la sensazione di vivere un appuntamento caratterizzato dall’amore sconfinato per il circo e per la nostra passione che, giunto ora alla quarta edizione, ha saputo attirare l’attenzione di collezionisti dall’estero come Christoph Enzinger e Gilles Maignant, possessori di grandi collezioni se non addirittura musei privati sul circo. E cosa dire del piacere di ritrovare il maestro Roberto Guideri, quello stesso che oltre 30 anni fu alla testa di un gruppo di appassionati artefici della indimenticabile mostra sul circo di Scarperia nel lontano 1985 insieme ad Antonio Arcudi e diversi altri. E nonostante siano le immagini video di Guideri in genere a testimoniarci la sua passione per il nostro mondo, è ancora più bello vederlo commentare grafiche dal sapore antico o sentire dalla sua voce il racconto dei mille spettacoli e degli altrettanti protagonisti che ha incontrato. E non poteva mancare Gianni Bricherasio, l’amato clown Cioccolata la cui maschera continua ad affacciarsi sulle gettonate locandine del suo indimenticato Circo Herasio.

31 banchi di altrettanti espositori, l’uno diverso dall’altro: dai burattini della famiglia Ferraresi ai clown di Algide Cervi, ai documenti del Cedac curato dalla famiglia Giarola, dai diorami d’epoca ai pupazzi di Roberto Rossanigo che ha riportato lo storico clown Cico e Bum (nome d’arte del compianto Amleto Cagna) , dalle memorie del mitico Maurizio Miglioli ai cimeli di Buffalo Bill. E ancora le opere di Thomas Zerbato, i modellini di Fabrizio Mori, la fornitissima libreria circense di Filippo Riminucci. E ancora foto, opere d’arte, locandine, manifesti e uno straordinario plastico perfetto in ogni dettaglio. Dimentico di sicuro molte presenze e così facendo faccio un torto a qualcuno, ma l’obiettivo di questo scritto non è riportare l’elenco di tutto ciò che ho visto, bensì tentare di restituire l’atmosfera di una festa, di un momento in cui, dimenticando i problemi e i ritmi della quotidianità, ci siamo ritrovati tutti ad ammirare i suggestivi bozzetti e le atmosfere magiche della pubblicità del circo. Il merito di tutto questo è da ascrivere a Ezio Torchiani che da quattro anni lavora con dedizione disinteressata a questa iniziativa nata in sordina e che cresce di edizione in edizione. Quest’anno il limite dei banchi era di 30 e l’organizzazione è stata costretta ad aggiungerne. Per l’anno prossimo siamo certi che l’area espositiva si espanderà ulteriormente e ci saranno nuove adesioni. Nell’arco della giornata si è registrato un buon flusso di passaggi. All’estero di iniziative di questo genere (soprattutto in Olanda, Germania e Francia) ce ne sono diverse, ma per l’Italia un esito di questo tipo è davvero un traguardo importante che fa risvegliare la voglia di tornare a collezionare. Grazie a tutti coloro che si sono impegnati per la buona riuscita di questa lodevole iniziativa!

Foto di Cristiano Carminati, Mauro Avenoso e Christoph Enzinger


Algide Cervi tra i suoi clown


Il Full Circus di Enrico Ferraresi


Rossanigo durante l'allestimento del proprio banco dedicato ai clown


Maurizio Miglioli in persona e sulla locandina a lui dedicata negli anni Ottanta al Circo di Parigi della famiglia Rossi, con Enzinger


La delegazione "straniera": Christoph Enzinger e Gilles Maignant


Gianni Bricherasio "Cioccolata" al centro tra Vittorio Marini (sin.) e Mauro Avenoso

D.D.

01/05/2017 16.17.53

 

Invia una News alla Redazione di Circusfans Italia

Oggetto:
Nome e Cognome:
E-mail: (obbligatoria)
Messaggio:
Per inviare metti la somma di 9+9 =

 
Visitor Map
Create your own visitor map!