Home Page
News
Tournèe
Forum Annunci
Photo Gallery
Links
Archivio storico
Circhi Italiani
Circhi Esteri
Foto Modellini
Collezione Biglietti Esteri
Collezione Biglietti italiani
Collezione Programmi
Archivio News '99-2004
Contattaci

In copertina: Vinicio Canestrelli Togni al Festival di Latina (Foto Christophe Roullin)

Il Nuovo Cammino del Circo
CIRCUSFANS MAGAZINE
Anno I - N° 1-2. GENNAIO-AGOSTO 201
2

          L'avevamo promesso e finalmente ci siamo. Dopo una lunga incubazione che si è protratta nelle settimane per la difficoltà tutta italiana di iniziare una nuova attività, siamo felici di presentare il primo numero di una nuova rivista cartacea pubblicata dall'Associazione Circusfans Italia, lo stesso gruppo di persone che dal 1999 cura le pagine di questo sito web. Il titolo della rivista è "Circusfans Magazine. Il nuovo cammino del circo" sottolinea il legame forte, diciamo pure complementare, tra l'informazione puntuale e quotidiana che regolarmente viene fornita attraverso questo portale e l'approfondimento sull'attualità ma anche e sopratutto sulla storia del circo del dopoguerra, più cadenzato nel tempo che per tanti anni abbiamo assicurato sulle pagine del periodico In Cammino, edito da Cei-Fondazione Migrantes che nel 2011 ha chiuso i battenti. Da quando abbiamo appreso dell'intenzione di cessare la pubblicazione di quella testata abbiamo sempre desiderato di mantenerla viva, con contenuti solo in parte aggiornati ed una periodicità differente, affinché non si perdesse quell'attenzione agli artisti e ai circhi meno conosciuti, ad un passato che troppo spesso rischia di venir dimenticato o di non lasciare su carta una traccia importante. Per tanti anni grazie alla disponibilità e alla volontà di Migrantes questa importante funzione siamo riusciti a svolgerla sulle pagine di IN CAMMINO. E ora che per varie ragioni quello strumento, a nostro avviso fondamentale per la coesione della gente del circo e il recupero delle loro radici, non esiste più vogliamo tentare di mantenerlo in vita. peraltro, sin dalla fondazione dell'Associazione Circusfans avvenuta nel 2008, la realizzazione di una pubblicazione cartacea era una delle finalità che ci siamo prefissati, oltre ovviamente al rafforzamento e all'arricchimento del portale Circusfans.it che, ci fa piacere sottolinearlo, si caratterizza per il vasto archivio di informazioni, notizie, foto e immagini di vario tipo, ancora disponibili nelle sue pagine, dal 1999 ad oggi. Una quantità impressionante di dati, pagine e immagini, fruibili quotidianamente e alla portata di tutti con una semplice ricerca.

          Tornando alla rivista, su questo primo numero proponiamo una sintesi di ciò che è avvenuto nel 2012, con un excursus sulla stagione estiva, un focus sul Festival di Latina, la indimenticabile manifestazione di Piazza Montecitorio ed un'ampia galleria di momenti e personaggi storici che hanno contribuito a portare il circo italiano ai massimi livelli. Riteniamo davvero interessante il lungo racconto di Ugo Nietzsche, per 40 anni responsabile della comunicazione e delle affissioni dei circhi della famiglia di Ferdinando Togni che ripercorre con ironia e precisione alcuni momenti irripetibili della sua carriera e della Storia del Circo: dalla società Togni-Williams, alla nascita del Circo Americano nel 1963, dalle prime tournée all'estero alle grandi affermazioni nazionali condendo il suo racconto di aneddoti gustosi e immagini memorabili. Un altro pezzo di storia ci viene fornito da Mimmo Di Lello che snocciola con ferrea memoria i contratti più importanti della sua famiglia, la cui entrata comica è scritta nell'albo d'oro del circo, risalendo dal nonno Roccocò Di Lello, fino ai nostri giorni; e ci viene un po' di nostalgia a ricordare queste ricche formazioni di colorati clown musicali oggi davvero rare.

          Ma parlare di Storia del Circo per noi non significa limitarci alle insegne blasonate e ai grandi nomi. Ma andare a scovare anche circhi piccoli e famiglie poco conosciute che magari per le più disparate vicissitudini, non sono più attive. Raffaele Grasso ha scovato il Circo Relli della famiglia Costarelli di cui ci racconta le origini e le avventure sino alla chiusura del complesso, con una ricca galleria di immagini d'epoca.

          Con piacere abbiamo nuovamente con noi due firme che vengono dal cuore del circo: Gilberto Zavatta e Alberto Orfei, testimoni dell'epoca d'oro, capaci di restituirci momenti importanti della loro carriera personale e professionale che contribuiscono a ricostruire un puzzle fatto di storie, contratti, personaggi, insegne, aneddoti ed eventi di vario colore. Il colore è anche quello dei manifesti stupendi, affascinanti, evocativi e poetici disegnati da Renato Casaro, il grande illustratore italiano che partendo dalla grafica cinematografica è approdato ai bozzetti del circo, per diventare uno stimato disegnatore autore di opere di pregio e con un listino davvero molto quotato. I più bei manifesti degli anni Sessanta/Settanta sono opera sua e riteniamo che abbia fatto davvero un grande servizio alla storia del circo, sintetizzando su carta il fascino di spettacoli memorabili e realizzando dei veri e propri tesori per tutti gli appassionati e i collezionisti.

          C'è tanto altro in questo primo "numerone" della rivista e vogliamo lasciarvi un po' di curiosità. Perché usando una metafora assai cara ad uno dei pilastri di questa rivista, in fondo un giornale è un po' come una scatola di cioccolatini e il piacere della sorpresa sta proprio nel momento in cui lo si scarta per gustarlo.

          Avrei molto altro da scrivere, ma mi fermo qui. Non prima però di aver rivolto alcuni doverosi ringraziamenti. In primo luogo a Michele Bozzetti, autore della grafica del giornale che ha accettato la sfida di realizzare un nuovo layout che mettesse in risalto il contenuto degli articoli e la bellezza delle foto, che riprendesse in parte la grafica di In Cammino, ma che la attualizzasse in una nuova veste più accattivante e moderna. Poi a tutti coloro che  vario titolo e a vari livelli hanno caldeggiato la nascita di questa testata, sottolineandone l'importanza e confermandoci la stima per il lavoro svolto in questi anni. Sono tanti i direttori, gli artisti e il personale del circo che ci hanno spronato e incoraggiato affinché mantenessimo questo impegno. Noi ce la stiamo mettendo tutta per farcela. Il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ha riconosciuto la bontà del progetto è stato determinante. Ora è importante che anche i destinatari di questa pubblicazione ossia i circensi, i circhi, gli artisti, i direttori (ma anche gli appassionati, gli Amici del Circo, i collezionisti) manifestino il loro apprezzamento e il loro sostegno perchè la rivista è concepita espressamente per loro. 68 pagine, 100% sul circo, con oltre 150 foto a colori e in bianco e nero, senza pubblicità. Si tratta di un numero "doppio" a causa dei tempi stretti. Un secondo numero è in preparazione e contiamo a breve di darvene notizia. Un ultimo ringraziamento va a tutti i collaboratori che con entusiasmo disinteressato e sconfinata passione hanno risposto all'appello, proponendo pezzi, foto, interviste e servizi. Sarà anche e sopratutto grazie al loro impegno se questa rivista avrà un futuro.

          Una considerazione finale in merito all'Associazione e a questi rivista che arriva in un momento di risveglio della coscienza collettiva dei circensi, una ripresa dell'orgoglio di appartenenza dei circensi al loro mondo. Con questa testata vogliamo collocarci su questa scia, quella di un "nuovo cammino" appunto, una nuova consapevolezza del ruolo di ciascuno di noi (che sia un circo, un artista, un appassionato, un direttore) e di ciò che ciascuno di noi, con le sue risorse può fare per questo mondo messo in difficoltà dalla crisi, dalle ostilità animaliste e dalla diffidenza delle istituzioni. Noi vogliamo essere un tassello di questa azione di promozione e diffusione della cultura del circo, al fianco di chi, ben prima di noi, questa missione l'ha portata avanti. Circusfans non vuole essere rivale di nessuno, bensì alleato in una battaglia che non possiamo permetterci di perdere perché divisi al nostro interno. Come precisato al Presidente Buccioni nel corso di una piacevole conversazione all'ombra dell'accogliente chapiteau del Festival di Latina, questa nuova rivista non si pone in alternativa o in contrasto con la storica rivista Circo che stimiamo e apprezziamo per il taglio istituzionale e la funzione fondamentale che svolge da oltre 40 anni. Vogliamo casomai essere complementari, differenziandoci nel taglio dei nostri contenuti, nella modalità di distribuzione, nella periodicità consci dei nostri limiti e fieri dei punti di forza che ci contraddistinguono. I nostri spazi sono sempre più aperti a tutti, a tutti coloro che riconoscono il nostro lavoro, la nostra passione e la nostra funzione. Lo stesso dicasi per il Cadec che vanta una storia ricchissima e di cui abbiamo fatto parte. Siamo felici che nei primi anni di esistenza del nostro sito tra i collaboratori più assidui figurassero anche gli attuali rappresentanti del Club. E che ancora oggi molti soci collaborino con noi. E' questo lo spirito giusto che deve respirarsi nel nostro ambiente, tra i circhi, tra chi di questo pane vive e tra chi frequenta il circo per passione.

 E come si dice in questi casi...buona lettura!

Dario Duranti

Per ricevere la nuova rivista
CIRCUSFANS MAGAZINE
Iscriviti all'Associazione Circusfans Italia

Sommario

Pag.2 Editoriale (Dario Duranti

ATTUALITA'

Pag.4 Il Circo riparte da Roma, in piazza l’orgoglio dei circensi

FESTIVAL

Pag.6  Festival di Latina, l’ombelico del mondo

CIRCHI ITALIANI

Pag.10 Su e giù per l’Italia
Pag.14  Circo Rinaldo Orfei,
gioventù in pista

PROFILI

Pag.18 Alexandro Briciola, un piccolo grande uomo
Pag.19 Mimmo Di Lello, un taxi che va a risate
Pag.28 Ugo Nietzsch, il signore della pubblicità
Pag.36 Renato Casaro, illustratore di sogni
Pag.38 Frederic Zipperlin, chiamatemi Boul
Pag.42 Jurgen Bonaccini, un nuovo debutto

RACCONTI

Pag.43 Il mio amico Charles, l’uomo resuscitato
Pag.46 Caro vecchio Varietà, grande opportunità per gli artisti

STORIA DEL CIRCO

Pag.50 C’era una volta il “Circo Relli”, ricordo di un tempo che fu

ESTERO

Pag.54 Cirque Arlette Gruss, cose dell’altro mondo
Pag.56 Circus Charles Knie, passione e professionalità

PARCHI

Pag.58 Fiabilandia 2012, nel segno di Zorro

UN GIORNO PARTICOLARE

IN RICORDO DI

Pag.61-64
- Alexander Xelo
- Dora Portner Folco
- Ingrid Nowrat Togni
- Riccardo Pussy Zoppis
- Maci Dolores Zamperla
- Sylvester Hones

 


Elisabetta Bizzarro al Festival di Latina
(Foto C. Roullin)

 


Per ricevere la nuova rivista
CIRCUSFANS MAGAZINE
Iscriviti all'Associazione Circusfans Italia